avv.brunocervone@libero.it

+39 3467711499

+39 3928803556

Lun-Ven 10-22

EVASIONE IVA: non applicabile la Sentenza TARICCO se il reato di evasione non è grave

Comments (0) Uncategorized

La Corte di Cassazione, sez. pen. III,con la recentissima pronuncia n. 45751/2017 ha statuito il seguente principio:” l’evasione IVA se non è di particolare gravità non comporta l’interruzione dei termini di prescrizione del reato.:”. In   particolare,   il   Supremo   Consesso   ha   stabilito   che   perché   la condotta di evasione IVA abbia rilevanza penale, e, di conseguenza, sia   anche   idonea   a   incidere   sul   tempo   della   prescrizione,   deve connotarsi di ulteriori requisiti (non solo quindi quello della gravità), quali ad esempio: l’esistenza di una organizzazione posta in essere per commettere questo tipo di reato, l’accertamento di costanti e frequenti   contatti   con   una   pluralità   di   soggetti   coinvolti, l’utilizzazione di società schermo o di cartiere, il coinvolgimento di più persone. Il caso concreto sottoposto al vaglio della Corte di Cassazione riguardava un’evasione di IVA di circa €155.000/00 non ritenuto particolarmente grave.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *